Duomo di Modena-arte romanica ridotta particolare della facciata.jpgAbbiamo già accennato qualcosa in questo sito (leggiamo nelle categorie – Arte Romanica) del periodo storico-culturale che gli esperti definiscono col nome di Età Romanica che nasce e si diffonde anche attraverso le meravigliose opere di architettura realizzate da bravissimi artisti nell’Italia Settentrionale tra i secoli XI e XII. Costruzioni in stile romanico di cui alcune per la loro bellezza e le innovazioni diventeranno un vero modello da imitare, come per esempio il celebre Duomo di Modena (articolo su Arte semplice) degli artisti Lanfranco con la collaborazione per le decorazioni e le sculture di Wiligelmo. Durante questo importante periodo storico ricco di cambiamenti e nuove idee che avvengono già dall’inizio del secondo Millennio, anche in una vasta area Meridionale della nostra Penisola assistiamo ad un meraviglioso intreccio di tradizioni, di usi e di influenze artistiche portate da alcune potenti culture straniere durante le loro dominazioni in quei territori. Tra queste civiltà, spesso anche molto differenti tra di loro quelli che hanno avuto maggior influenza, lasciandoci anche delle bellissime testimonianze artistiche e architettoniche come Palazzi e Basiliche considerati oggi dei bellissimi capolavori dell’arte nel Sud d’Italia, sono quella Araba e quella dei Normanni. L’area interessata e ricca di queste bellezze artistiche è soprattutto quella della Campania e quella della Sicilia. Possiamo quindi dire che l’Età e l’arte Romanica coincide con un particolare periodo molto florido e ricchissimo al livello economico e culturale portato da queste civiltà per via delle loro diverse lingue, le loro tradizioni e i vari modelli artistici derivanti per esempio da elementi bizantini, classici, arabi o Normanni e che alla fine hanno dato vita a una originale e meravigliosa arte, facendo diventare la Campania e la Sicilia come degli scrigni a cielo aperto, ricchi di un patrimonio artistico originale e unico al mondo.

Le influenze Arabe-Normanne dell’arte Romanica dell’Italia Meridionale con alcuni esempi.

arte romanica,arte arabo-normanna in italia meridionale,architettura romanica,storia dell'architettura,storia dell'arte,arte in sicilia e in campaniaL’influenza dello stile arabo lo si vede soprattutto nell’architettura di alcuni Edifici costruiti in quell’epoca nell’Italia Meridionale. Questo è riconoscibile oltre che per alcune caratteristiche tipiche che si riferiscono alla cultura dell’Islam anche per la rigorosa semplicità dei volumi che spesso sono misurati ed essenziali in cui vediamo svettare delle forme a cubo o a cupola. Le decorazioni arabe spesso sono di diversi colori e presentano dei motivi geometrici o astratti. Riferiti alla cultura dell’Islam sono anche in architettura gli archi del tipo ogivale e le cornici ad archi intrecciati. Diversamente la cultura Normanna in Sicilia e in Campania ci trasmette uno stile architettonico diverso con la costruzione di Edifici che sono arrivati quasi intatti sino ai giorni nostri. Per esempio i volumi in molte delle costruzioni normanne sono possenti che trasmettono forza e grande protezione. Le Chiese vengono costruite con uno sviluppo verticale della navata principale e del transetto. Di solito notiamo due torri campanarie che fanno da cornice ad una meravigliosa facciata.

Qui sotto alcuni importanti esempi dell’arte Arabo-Normanna che possiamo trovare e ammirare nell’Italia Meridionale. Sicuramente molti di voi avranno sentito parlare del celebre e bellissimo Duomo di Monreale, una cittadina che si trova vicino alla città di Palermo nella bellissima isola della Sicilia. Nella figura vediamo un piccolo particolare del meraviglioso abside esterno del Duomo (cliccate per la descrizione). Ma anche la Cappella Palatina sempre a Palermo insieme ad alcuni antichi e bellissimi Palazzi di questa città o il Duomo della cittadina di Cefalù sono solo alcune delle più belle opere architettoniche conosciute dell’arte araba-Normanna in Sicilia. Nell’area della Campania invece possiamo andare ad ammirare alcune antiche Cattedrali molto belle come quelle di Salerno, quella di Caserta o di Amalfi. Queste costruzioni a visitarle e vederle sono davvero molto emozionanti e ricche di un grande fascino, soprattutto se pensiamo da quanto tempo esse stanno lì in piedi con tutta la loro forza, fiere e meravigliose davanti ai nostri occhi.

L’arte Romanica e l’influenza degli Arabi e dei Normanni in alcuni capolavori architettonici dell’Italia Meridionaleultima modifica: 2013-01-21T14:42:00+01:00da kigei
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation