Tra gli straordinari oggetti che sono stati ritrovati dagli studiosi e che fanno parte di quell’antica arte che realizzavano gli ottimi artisti Etruschi ve ne sono due davvero molto belli, preziosi e con un importante valore artistico e storico. Queste due opere sono la famosa Chimera d’Arezzo e il Sarcofago degli sposi e grazie anche al loro studio e osservazione, gli storici hanno potuto capire qualcosa in più sugli usi, la cultura artistica e tanto altro di questo importante popolo che sono appunto la civiltà Etrusca vissuta sul territorio della nostra bella Penisola Italiana in tempi passati. Sotto vediamo una immagine della statua della Chimera d’Arezzo.

La Chimera d’Arezzo.

la chimera d'arezzo,il sarcofago degli sposi,arte etrusca,arte,storia dell'arte,scultura,sculture funebri etrusche

Una descrizione sull’opera la Chimera D’Arezzo può essere letta cliccando sul nome e andando sul sito Arte semplice e poi

Il Sarcofago degli sposi opera dell’arte Etrusca

Per continuare a leggere l’articolo cliccate qui sopra e andate sul sito Arte semplice e poi

L’arte dei Popoli Italici e della civiltà Etrusca.

Come abbiamo appreso a scuola intorno al primo Millennio a.C. E quindi prima che ci fosse la venuta e la dominazione del grande Impero Romano, in quasi tutta l’area della nostra Italia potevano trovare stanziati vari popoli, spesso differenti tra di loro per il linguaggio, le usanze o magari per la loro arte. Gli storici per semplificare e farci comprendere meglio la storia e le tradizioni culturali, hanno individuato e suddiviso in due grandi aree geografiche e culturali queste antiche civiltà che vengono riconosciute anche col nome degli antichi Popoli Italici. Una di queste aree dell’Italia è quella che si trova nelle regioni più Settentrionali, quindi tra la Pianura Padana e le Alpi. Questi popoli stanziati in queste zone del Nord Italia, presentano delle affinità e delle caratteristiche culturali e artistiche simili a quelle che troviamo in popolazioni del tempo dell’Europa Centro-Occidentale. L’altra area invece è quella che si estende dall’Italia centrale sino a tutto il Meridione. In quest’area del Sud tra i vari popoli Italici che si sono fermati in alcune Regioni costruendo dei villaggi, delle città solide, basate anche su una economia florida citiamo i Lucani, i Campani e soprattutto gli Etruschi.

arte etrusca,arte,popoli italici,scultura,storia dell'arte

La civiltà e l’arte Etrusca negli antichi territori dell’Italia.

arte etrusca,arte,popoli italici,scultura,storia dell'arteLa civiltà degli Etruschi tra tutti i Popoli Italici è quella che emerge e si sviluppa di più. Non si conoscono bene le origini di questo antichissimo popolo, alcuni studiosi pensano che venga dal Medio Oriente, altri ancora che provenga da qualche Territorio del Nord Europa. Comunque i primi insediamenti Etruschi nella nostra Penisola li troviamo addirittura già dal IX-VIII secolo. Col tempo questo popolo divenne sempre più florido e forte, grazie anche ai numerosi commerci con altri paesi del Mediterraneo e allo sviluppo culturale in un vasto territorio che arrivò a comprendere quasi tutta l’area tra i fiumi Arno e Tevere e sino alla regione della Campania al Sud. Tutto questo benessere e sviluppo per gli Etruschi durò per alcuni secoli, sino al V secolo circa, quando cioè con le prime affermazioni di Roma alcune città Etrusche iniziarono un tragico declino politico ed economico che portò la fine della civiltà e la sua conquista verso il II secolo a.C.

Per quanto riguarda l’arte Etrusca possiamo dire che questo popolo ha preso degli spunti ed è stato influenzato da alcune culture vicine. Per fare un esempio quella di alcune popolazioni Italiche, per l’uso di un linguaggio artistico spesso molto semplice ed essenziale che vediamo in qualche opera oppure quella delle popolazioni ioniche. Infatti alcune decorazioni Etrusche ritrovate in opere sono realizzate con delle figure geometriche così come si usava nella tradizione artistica di alcune città Greche dell’Asia Minore. Nelle numerose necropoli Etrusche ritrovate in Italia, vi sono presenti anche delle testimonianze di pitture murali o affreschi (in alto vediamo un esempio) dove sono raffigurati delle figure umane stilizzate e molto semplificate. Gli Etruschi furono anche dei bravissimi scultori. Conoscevano già i segreti della lavorazione della pietra e del marmo anche se sembra che i migliori artisti, di cui purtroppo non ci è arrivato nessun nome a parte quello di un artista etrusco di nome Vulca (l’unico scultore col nome certo) preferivano lavorare sia l’argilla che la tecnica della fusione del bronzo.

arte etrusca,arte,popoli italici,scultura,storia dell'arte

 

Tra i bellissimi oggetti artistici etruschi che possiamo oggi ammirare in importanti Musei internazionali, realizzati dalle abili mani di sconosciuti artisti di questa antica civiltà vogliamo citare il Sarcofago degli sposi (sopra) risalente all’incirca al 520 a.C. e la celebre Chimera d’Arezzo del V secolo a.C. (immagine sopra a lato) cliccate sul link per leggere l’articolo.

Duomo di Modena-arte romanica ridotta particolare della facciata.jpgAbbiamo già accennato qualcosa in questo sito (leggiamo nelle categorie – Arte Romanica) del periodo storico-culturale che gli esperti definiscono col nome di Età Romanica che nasce e si diffonde anche attraverso le meravigliose opere di architettura realizzate da bravissimi artisti nell’Italia Settentrionale tra i secoli XI e XII. Costruzioni in stile romanico di cui alcune per la loro bellezza e le innovazioni diventeranno un vero modello da imitare, come per esempio il celebre Duomo di Modena (articolo su Arte semplice) degli artisti Lanfranco con la collaborazione per le decorazioni e le sculture di Wiligelmo. Durante questo importante periodo storico ricco di cambiamenti e nuove idee che avvengono già dall’inizio del secondo Millennio, anche in una vasta area Meridionale della nostra Penisola assistiamo ad un meraviglioso intreccio di tradizioni, di usi e di influenze artistiche portate da alcune potenti culture straniere durante le loro dominazioni in quei territori. Tra queste civiltà, spesso anche molto differenti tra di loro quelli che hanno avuto maggior influenza, lasciandoci anche delle bellissime testimonianze artistiche e architettoniche come Palazzi e Basiliche considerati oggi dei bellissimi capolavori dell’arte nel Sud d’Italia, sono quella Araba e quella dei Normanni. L’area interessata e ricca di queste bellezze artistiche è soprattutto quella della Campania e quella della Sicilia. Possiamo quindi dire che l’Età e l’arte Romanica coincide con un particolare periodo molto florido e ricchissimo al livello economico e culturale portato da queste civiltà per via delle loro diverse lingue, le loro tradizioni e i vari modelli artistici derivanti per esempio da elementi bizantini, classici, arabi o Normanni e che alla fine hanno dato vita a una originale e meravigliosa arte, facendo diventare la Campania e la Sicilia come degli scrigni a cielo aperto, ricchi di un patrimonio artistico originale e unico al mondo.

Le influenze Arabe-Normanne dell’arte Romanica dell’Italia Meridionale con alcuni esempi.

arte romanica,arte arabo-normanna in italia meridionale,architettura romanica,storia dell'architettura,storia dell'arte,arte in sicilia e in campaniaL’influenza dello stile arabo lo si vede soprattutto nell’architettura di alcuni Edifici costruiti in quell’epoca nell’Italia Meridionale. Questo è riconoscibile oltre che per alcune caratteristiche tipiche che si riferiscono alla cultura dell’Islam anche per la rigorosa semplicità dei volumi che spesso sono misurati ed essenziali in cui vediamo svettare delle forme a cubo o a cupola. Le decorazioni arabe spesso sono di diversi colori e presentano dei motivi geometrici o astratti. Riferiti alla cultura dell’Islam sono anche in architettura gli archi del tipo ogivale e le cornici ad archi intrecciati. Diversamente la cultura Normanna in Sicilia e in Campania ci trasmette uno stile architettonico diverso con la costruzione di Edifici che sono arrivati quasi intatti sino ai giorni nostri. Per esempio i volumi in molte delle costruzioni normanne sono possenti che trasmettono forza e grande protezione. Le Chiese vengono costruite con uno sviluppo verticale della navata principale e del transetto. Di solito notiamo due torri campanarie che fanno da cornice ad una meravigliosa facciata.

Qui sotto alcuni importanti esempi dell’arte Arabo-Normanna che possiamo trovare e ammirare nell’Italia Meridionale. Sicuramente molti di voi avranno sentito parlare del celebre e bellissimo Duomo di Monreale, una cittadina che si trova vicino alla città di Palermo nella bellissima isola della Sicilia. Nella figura vediamo un piccolo particolare del meraviglioso abside esterno del Duomo (cliccate per la descrizione). Ma anche la Cappella Palatina sempre a Palermo insieme ad alcuni antichi e bellissimi Palazzi di questa città o il Duomo della cittadina di Cefalù sono solo alcune delle più belle opere architettoniche conosciute dell’arte araba-Normanna in Sicilia. Nell’area della Campania invece possiamo andare ad ammirare alcune antiche Cattedrali molto belle come quelle di Salerno, quella di Caserta o di Amalfi. Queste costruzioni a visitarle e vederle sono davvero molto emozionanti e ricche di un grande fascino, soprattutto se pensiamo da quanto tempo esse stanno lì in piedi con tutta la loro forza, fiere e meravigliose davanti ai nostri occhi.

L’arte cretese e l’affresco del volteggio del toro del Palazzo di Cnosso

il volteggio del toro,arte cretese,arte,pittura,storia dell'arte,palazzo di cnosso

Come già accennato in altri articoli di questo sito (li trovate tra le categorie in arte cretese), anticamente tra il 3000 e sino al 1200 a.C. ci fu l’alternarsi, lo sviluppo e anche l’influenza tra loro nell’area del Mar Egeo di alcune importanti civiltà che oggi storicamente riconosciamo e definiamo come le antiche civiltà Egee.

Per leggere questo articolo completo cliccate sopra sul nome e andate sul nuovo sito di Arte semplice e poi

Facciamo un piccolo riassunto e un po’ di cronologia per l’ Arte Romanica

Possiamo dire che la fine del primo millennio e l’inizio di quello successivo portò dei cambiamenti molto importanti in tutta Europa. Infatti dal XI al XIII secolo la stabilità politica favorisce lo sviluppo culturale ed economico di tutta l’area europea. Rinascono città che erano davvero in piena crisi sia politica che socio-economica, anche perché vi è un forte e costante aumento della popolazione e si afferma la borghesia costituita soprattutto da artigiani e mercanti. Questo benessere e sviluppo porta anche alla fondazione delle prime Università, dei luoghi e degli Istituti adatti a formare le nuove generazioni attraverso lo studio.

Per leggere questo articolo completo cliccate sopra per andare sul sito Arte semplice e poi

Logo per arte violapiccolo 180per100.jpgCarissimi lettori che come noi siete degli appassionati di arte in genere oltre che i Fans dei grandissimi artisti che hanno fatto grande questo meraviglioso settore con le loro opere uniche, potrete trovare qui sotto un ELENCO che verrà spesso aggiornato con tutti gli articoli del sito che trattano in modo molto semplice le vite di grandi MAESTRI o di ARTISTI meno noti che comunque hanno fatto grande la storia dell’arte sia nella nostra Italia che all’estero. Nei loro articoli troverete cenni e curiosità di vita spesso sconosciuti oltre che nel sito anche i tanti capolavori da essi realizzati (Cercate nelle colonne ai lati). Uomini o donne che sono entrati con grande merito nel nostro cuore di appassionati di arte. Di alcuni importanti maestri potrete trovare i link degli articoli direttamente nelle colonne laterali del sito (Leonardo da vinci, Caravaggio, Picasso), mentre per gli altri leggete l’elenco sotto non rigorosamente in ordine alfabetico.

Non vi resta quindi che trovare e cliccare sul nome preferito dell’artista per andare a leggere il relativo articolo.

Una Buona lettura a tutti voi e grazie.

 

La Lista non è necessariamente in ordine alfabetico.

Amedeo Modigliani

Andrea del Castagno (pittore italiano del Quattrocento)

Antonello Da Messina (pittore del Quattrocento)

Arcimboldi Giuseppe

Anguissola Sofonisba (pittrice italiana)

Bellini Giovanni (pittore del Quattrocento)

Botticelli Sandro (pittore del Quattrocento)

Beato Angelico (pittore del Quattrocento)

Canova Antonio (scultore del Settecento)

Dalì Salvador (Artista spagnolo del Surrealismo)

Gentileschi Artemisia (pittrice italiana del Seicento figlia del pittore Orazio)

Giacomo Manzù

Giorgione – Giorgio da Castelfranco (opera La tempesta)

Giotto

Ghirlandaio Domenico pittore del Rinascimento italiano

Jackson Pollock

Filippo Lippi (pittore del Quattrocento)

Mantegna Andrea (pittore del Quattrocento)

Masaccio (pittore del Quattrocento – primo Rinascimento)

Michelangelo Buonarroti

Raffaello Sanzio

Rembrandt

Sirani Elisabetta (pittrice del Seicento)

Tintoretto

Marietta Robusti (detta la Tintoretta figlia del Tintoretto)

Tiziano Vecellio

Touloise Lautrec

Vincent Van Gogh

Veneziano Domenico (pittore del Quattrocento)