arte,opere d'arte ritrovate in genrmania,news,curiosità d'arte,opere del nazismo,pittura

1500 opere d’arte trafugate in passato dai nazisti per ordine di Hitler sono state ritrovate e recuperate presso Monaco di Baviera in Germania.

La notizia è stata pubblicata attraverso le pagine del celebre settimanale Focus (nella versione tedesca) e riguarda il sensazionale ritrovamento di numerose opere dell’arte che ormai ai giorni nostri venivano considerate disperse o addirittura del tutto distrutte. Queste opere tra le quali possiamo trovare anche degli straordinari capolavori della pittura realizzati da grandi maestri dell’arte del calibro di Picasso, Matisse, Renoir o Klee per citarne qualcuno sembra che sono circa 1500 e hanno un valore stimato di oltre un miliardo di euro. Tutte erano state rubate per conto di Hitler e dei suoi più alti gerarchi militari durante le numerose battaglie o le varie rappresaglie eseguite dai reparti di nazisti contro i loro nemici e soprattutto contro gli ebrei in quel terribile periodo della storia che tutti noi conosciamo bene che iniziò intorno al 1933 per arrivare al suo punto più alto con la Seconda Guerra Mondiale e finire intorno al 1945.

Quindi questa della rivista Focus si che è una bella notizia. Una notizia importante che proprio per l’argomento trattato che di solito fa riaffiorare alla mente tutto l’orrore e le inumane violenze ci trasmette che può esserci a volte anche qualcosa di positivo, una piccola luce che fa bene agli uomini di buona volontà come questa del ritrovamento di queste opere, capace forse di darci un po’ di speranza in più per il nostro sempre meno certo futuro. Ecco perché questa è una di quelle notizie che a leggerla può strapparci una lacrima di gioia, un piccolo sorriso di soddisfazione, riuscendo a far contenti oltre che i soli addetti nel campo della cultura e dell’arte anche il resto delle persone, tutti i cittadini del mondo.

Queste opere che sono state recuperate erano state rubate da Hitler e dai suoi uomini perché li considerava come delle opere che venivano classificate come “arte degenerata”, ossia un tipo di arte che non rispecchiava il pensiero e le idee del regime nazista e del dittatore. Sono opere che sicuramente facevano parte di quello che tutti hanno cercato o conoscono come il “leggendario tesoro” di Hitler ed erano nascoste presso un “normale” appartamento che si trova nella città tedesca di Monaco di Baviera.

 

fonte: Per leggere un articolo completo su questa notizia cliccate e visitate la pagina del Corriere.it