Venite a trovarmi sul sito Arte semplice e poi

Cari lettori appassionati di arte come avrete forse notato sembra che qui qualcuno ha voluto cambiare un pò di cose, addirittura spostando l’intera piattaforma dei blog e portandola su quella più celebre di Woordpress che come dicono è una delle migliori al mondo per questo tipo di uso.

immagine sito arte semplice e poi 450 jpg

Purtroppo questo ha generato anche un pò di confusione e di rabbia da parte di molte persone che gestivano i loro blog e i loro articoli da alcuni anni con amore e passione in quanto ora si ritrovano tutto spostato e tutto diverso e magari devono ricominciare da zero. Io non voglio discutere assolutamente di questo, colgo l’occasione per dire a tutti coloro che nel corso del tempo avevano trovato i miei articoli sull’arte utili per le ricerche o per togliersi qualche piccola curiosità su questo meraviglioso mondo che sto trasferendo quasi tutti gli articoli, continuando a scriverne di nuovi sul sito di ARTE SEMPLICE E POI di cui sopra trovate il link su cui cliccare per poter andare direttamente al sito. Essendo io un curioso parleremo anche di altro come attualità, umorismo, cucina e tante piccole e grandi notizie.

Un saluto e grazie

Sappiamo tutti o almeno quasi tutti che il giorno 14 del mese di Febbraio è una data molto particolare per molta gente che ci ricorda e ci fa pensare subito qualcosa. No, non sto parlando della purtroppo famosa ma tragica strage ad opera della mafia avvenuta in America proprio in questo giorno di molti ma molti anni fa. Il 14 Febbraio che citò io è quello del meraviglioso giorno di San Valentino, ossia del giorno più bello per tutti gli innamorati.

buon san valentino,amore,festa degli innamorati,attualità,il bacio in arte

Ah che bello essere innamorati di qualcuno vero? Potergli donare il proprio cuore, la propria anima sperando magari che sia un buon “diavolo” o “diavolessa” e sussurrargli in un orecchio delicatamente che lei o lui siano l’unica persona capace di farlo o farla sentire 6 metri oltre le nuvole.

buon san valentino,amore,festa degli innamorati,attualità,il bacio in arteChe bello essere innamorati e… riempirla dolcemente di teneri baci, con le labbra che appena sfiorano la sua pelle. Ah il bacio che sensazione.

Che bello essere innamorati e… accarezzare i suoi meravigliosi capelli mentre si guarda l’orizzonte su una spiaggia desolata. Ma ecco che nell’idillio provocato dal nostro grande amore che sta per consumarci un grido! AHHH!!!

Ma e poi? Dopo queste bellissime parole dette col cuore. Dopo tutte le carezze fatte e la gioia provata cosa faremo?! Dove andremo?! Cosa mangeremo e soprattutto troveremo mai la nostra capanna per dare rifugio ai nostri due cuori innamorati e forse ora anche un po’ infranti oltre che sfigati? Io penso che andrà male. Purtroppo oggi nella nostra bella Italia siamo costretti da forze maggiori (leggi politica e politicanti italiani, leggi crisi economica nera e altro ancora) a non poterci più neanche azzardarci a pensare di innamorarci come una volta, sognando principi azzurri o damigelle e facendo magari delle previsioni che facilmente si avveravano e si concludevano con un bel matrimonio, di quelli all’italiana. I nostri politici oggi ci stanno togliendo anche questa bella gioia che è il poterci innamorare in modo davvero sano.

Ma poi mi ricordo che l’amore è il più forte tra i forti. L’amore è l’amore…

Meditate gente, meditate come diceva spesso un grande Arbore.

Un Buon San Valentino a tutti gli innamorati.

 

Oggi che siamo arrivati già al 6 del mese di Gennaio del 2013 (come corre il tempo) arriva quel bellissimo evento che tutti conosciamo come la festa dell’Epifania o come molti bambini e anche i meno giovani che magari hanno trepidato tutta la notte tra il 5 e il 6 del primo mese dell’anno la chiamano affettuosamente, ecco che arriva la BEFANA con la scopa e le scarpe rotte (l’immagine che vedete sotto è stata presa sul web).

la befana,auguri,feste natalizie,l'arte con kigeiblog,attualità

 

Che bella la Festa della Befana, anche se quando Lei arriva porta via tutte le gioiose feste Natalizie con i pranzi e i bagordi, con i botti di Capodanno, le nottate a giocare a carte e le belle tavolate ricche di parenti e amici per la classica tombolata. Si ritorna al solito andazzo tra pensieri per l’arte e i guai vari. Questa simpatica e giusta vecchietta a cavallo di una scopa e vestita sempre di stracci e pezze in una sola notte vola contenta e porta in tutto il mondo tanti regali che fanno la felicità e la gioia di tutti i bambini che la aspettano con ansia. Qualche pezzo di carbone (poco per la verità) lo porta anche ai bambini più monelli, anche se lei sa benissimo che nessun bambino è davvero un biricchino e il carbone la Befana vorrebbe darlo soltanto a quelli più grandicelli o a qualche politico magari.

Questo periodo dell’anno con le feste natalizie che termina con l’Epifania è anche un periodo pieno di amore e bene. Ci sentiamo davvero migliori e con il cuore pieno di gioia e amore verso gli altri. Quindi che ben vengano questi momenti di gioia anche se trascorsi in piena crisi sociale ed economica per molte famiglie italiane. La mia speranza che questo della Befana non sia un giorno finale per un momento di gioia e festa, ma che sia un giorno iniziale per un futuro davvero migliore per tutti, soprattutto per i più giovani, i nostri figli o i nostri nipoti, ma anche per chi sta davvero male o vive in solitudine. Io e tanti italiani sappiamo che quelle persone che avranno il delicato compito di governarci possono fare molto ma molto di più per tutti e per la nostra bella e artistica Italia e quindi spero con tutto il mio cuore che la dolce e cara vecchietta della Befana riesca ad aprire e ad riempire le loro menti e il loro cuore di buone intenzioni.

Auguri di buona Befana a tutti, soprattutto Auguri ai bambini…

 

Kigei e i ragazzi che collaborano da qualche anno su L’arte con Kigeiblog, che per chi ci conosce bene è un piccolo e modesto spazio sul web dedicato soprattutto ad una grande passione che è quella per l’arte in tutte le sue meraviglie e le sue forme, vogliono ringraziare di vero cuore tutti VOI lettori che ci seguite da tempo per il traguardo raggiunto ieri della MILIONESIMA VISITA.

 

arte, un milione di visite, blog, l'arte con kigeiblog, kigei, visite,

Questo piccolo ma per noi molto significativo risultato statistico, ci inorgoglisce e ci da senza dubbio una grande spinta emotiva ad andare avanti e a cercare di fare sempre meglio per tutti. La nostra semplice idea è stata sempre quella di cercare nel nostro piccolo di contribuire a divulgare e a far conoscere sempre a più persone le meraviglie e le grandi emozioni che l’arte ci può offrire, visto anche come ripetiamo spesso che noi Italiani viviamo davvero in una sorta di scrigno prezioso che è la nostra bella Italia, pieno di opere e di sublimi capolavori, unici al mondo. Tutti abbiamo il diritto alla conoscenza e a saziarci di emozioni personali per queste straordinarie gioie che ci da l’arte, ma nello stesso tempo abbiamo anche il dovere di proteggerle, di curarle e soprattutto di valorizzarle nel modo più giusto, mettendole magari tra gli impegni primari nelle agende dei nostri governanti.

Per finire, con la speranza di aver contribuito anche se per un solo istante a dare un po’ di gioia o anche un piccolo aiuto per i propri studi o la semplice curiosità, attraverso la lettura di un nostro articolo, diciamo a quel milionesimo lettore o a quella milionesima lettrice che ci ha fatto visita e che sta a simboleggiare tutti voi passati, presenti e futuri: GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE.

 

arte, il carnevale nell'arte, carnevale, pittura, opere d'arte, pablo picasso, pieter bruegel il vecchio, storia dell'arteQuanto è bella la festa del Carnevale, vero appassionati lettori?! Con tutta la gente che ride e che balla tra milioni di coriandoli. E le belle maschere che a volte sono davvero dei piccoli capolavori d’arte, realizzate da abili e talentuose mani o ancora, con i mastodontici e colorati carri allegorici che quasi sempre esaltano e ci sottolineano le “mancanze” dei personaggi pubblici e i fatti oscuri dell’attualità.

Il Carnevale è tipicamente una festa di origine antica, che viene celebrata in molti paesi che hanno una tradizione cattolica. Questa festa di solito viene svolta nelle Piazze e nelle grandi vie delle città , attraverso grandi sfilate e balli festosi. Ma la caratteristica principale del Carnevale è quella del “mascheramento” dei festeggianti, con abiti e maschere di fantasia che spesso sono davvero bellissime. Anche in arte molti artisti sia in passato che ai giorni nostri, si sono interessati a questo tema festoso e pieno di colori e contrasti che è il Carnevale.

Vorrei augurarvi a tutti gli appassionati lettori di questo blog, di passare un divertente e simpatico Carnevale, proponendovi anche alcuni ottimi esempi di arte pittorica con questo tema.

Qui sotto possiamo vedere un bellissimo dipinto del Cinquecento del celebre pittore fiammingo Pieter Bruegel (1525-30 e 1569) conosciuto storicamente col nomignolo “il Vecchio” per poterlo distinguere dal figlio omonimo anch’esso un ottimo pittore. Il dipinto di Bruegel è intitolato Lotta tra Carnevale e Quaresima (cliccate sulle immagini per ingrandire), realizzato intorno al 1559 con la tecnica dei colori ad olio su un supporto di legno di circa 118 per 164,5 centimetri. L’opera che è anche firmata in basso con il nome “Bruegel 1559”, può essere ammirata presso il Kunsthistorisches Museum nella città di Vienna. In questo dipinto possiamo vedere, anche grazie all’aiuto del titolo una sorta di battaglia o combattimento simbolico messo in atto in una affollatissima e divisa piazza (a sinistra l’artista rappresenta i personaggi del Carnevale, mentre sul lato destro rappresenta i personaggi della Quaresima) di un paese nordico tra il Carnevale e la Quaresima. Il primo (simbolo di grandi bagordi e festa), viene rappresentato come un grasso uomo che golosamente mangia delle pietanze a cavallo di un barile spinto da uomini mascherati mentre la sua rivale, che rappresenta la Quaresima (quindi digiuni, preghiere e voti religiosi) è raffigurata come una donna smunta e pallida.

 

arte, il carnevale nell'arte, carnevale, pittura, opere d'arte, pablo picasso, pieter bruegel il vecchio, storia dell'arte

 

Il secondo dipinto che vediamo sopra in alto è il celebre Arlecchino che ha come modello il figlio Paul del grande arte, il carnevale nell'arte, carnevale, pittura, opere d'arte, pablo picasso, pieter bruegel il vecchio, storia dell'arteartista spagnolo Pablo Picasso. Picasso amava ed era molto affezionato a questi particolari personaggi di fantasia o dell’arte, come ci testimoniano molte sue opere. In questa sua opera solo all’apparenza incompiuta del 1924 (vediamo infatti le linee o i cambiamenti lasciate dalla matita), vediamo raffigurato con una grande e delicata precisione nei dettagli che esprimono anche grande tenerezza, il figlio di Picasso Paul che fa da modello con indosso un grazioso costume carnevalesco di Arlecchino. Vediamo che i colori sono utilizzati solo in parte, con questo nero che copre la sedia e il cappello, mentre la parte inferiore e i piedi sono lasciati volutamente a matita, come se l’artista volesse farli galleggiare nello spazio circostante. Addirittura vediamo un sorta di correzione a matita della posa del piede di Paul lasciata nel quadro da Picasso. Altra opera di Picasso sulle maschere e i personaggi di Carnevale è quella del 1918, raffigurante Pierrot che vediamo su a lato.

arte, il carnevale nell'arte, carnevale, pittura, opere d'arte, pablo picasso, pieter bruegel il vecchio, storia dell'arte

Altre opere artistiche del passato a sfondo festoso e carnevalesco sono per esempio La venditrice di essenze del pittore italiano Pietro Longhi del 1756 (vediamo sopra).

 

arte, il carnevale nell'arte, carnevale, pittura, opere d'arte, pablo picasso, pieter bruegel il vecchio, storia dell'arte

L’opera intitolata Carnevale di Roma dell’artista olandese Lingelbach Johannes del 1651 (sopra).

 

Un Buon SAN VALENTINO a tutti gli innamorati dell’Universo.

Con la speranza che questo grande amore e questa passione possa dare anche dei bei risultati per il nostro futuro visto i tempi che corrono. Sugelliamo il nostro amore con il simbolo dello stesso… un bacio!

Auguri di vero cuore a tutti gli appassionati innamorati!

Il Bacio di Francesco Hayez.JPG

Festeggiamo in arte con il meraviglioso dipinto del 1859 realizzato dal grande artista italiano Francesco Hayez intitolato Il Bacio.