L’articolo lo potete leggere sul nuovo sito ARTE SEMPLICE E POI cliccando su…

L’ ultima cena di Leonardo da vinci

un saluto

 

Il Cenacolo o (Ultima cena) di Leonardo d Vinci – breve descrizione e curiositàultima modifica: 2012-10-30T17:25:00+00:00da kigei
Reposta per primo quest’articolo

2 Thoughts on “Il Cenacolo o (Ultima cena) di Leonardo d Vinci – breve descrizione e curiosità

  1. Non si può negare, che la nostra visione accidentale è intonata col dipinto più di quanto chi lo realizzò sia intonato con chi l’ho osserva, nell’Ultima Cena, Leonardo da Vinci focalizza il metà divino e la metà corporea come l’Obiquità di Cristo: significando: “io in loro è, io in mezzo a loro”: stesse parole ma con un significato diverso. Leonardo, anticipa un tema controverso che sarà discusso dal protestantesimo nel Sinodo di Stoccarda del 1559 per la presenza del traditore alla mensa di Gesù il nazzareno. Il tempo ha sempre quel senso del dovere, per non aver mai tradito il buon cristiano,Leonardo da Vinci. Roberto Grazioli Asti

  2. Leonardo rappresentò Gesù con una mano rivolta verso l’alto e una verso il basso, in una posizione che sembrerebbe tipica degli ambidestri, così come naturalmente lo era Leonardo e in parte Michelangelo? Cfr. ebook (amazon)di Ravecca Massimo: tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

Lascia un commento

Post Navigation