arte,arte sacra,pittura,riconoscere i santi nelle opere,storia dell'arte,santiSono davvero numerose le opere d’arte, spesso dei veri e propri capolavori a tema religioso che possiamo ammirare girando per i Musei d’Italia o del resto del mondo che ci trasmettono messaggi o valori legati alla religione molto importanti, piene di tante figure o oggetti che rappresentano con le loro precise caratteristiche ogni volta alcuni dei Santi più celebrati e importanti della religione cattolica. A lato la celebre opera del Caravaggio che raffigura San Matteo e l’Angelo. Qui sotto troviamo quali sono alcuni dettagli o le caratteristiche iconografiche principali che venivano usati dagli artisti, che possono servire a farci riconoscere con più facilità le figure dei Santi nelle numerose opere d’arte sin dal passato.

Sant’Andrea che è stato uno degli apostoli di Gesù viene rappresentato di solito come un vecchio con una barba bianca che porta un croce fatta a forma di X. Questo per ricordare come è avvenuto il suo martirio. Sotto vediamo un opera di Bartolomé Esteban Murillo sul martirio del Santo sulla croce ad X.

 

arte,arte sacra,pittura,riconoscere i santi nelle opere,storia dell'arte,santi

Sant’Anna è la madre di Maria, la giovane divenuta la Madre di Gesù Cristo e la nostra bella Madonna. Sant’Anna di solito viene raffigurata con indosso un abito rosso, simbolo dell’amore e un mantello verde, che simboleggia la rinascita della Primavera.

Sant’Antonio da Padova lo vediamo rappresentato da un giglio che tiene nella mano e che simboleggia la fede cristiana.

San Benedetto può essere riconosciuto per l’abito del tipo tonaca che indossa e la tonsura.

Santa Caterina d’Alessandria nella tradizione artistica viene riconosciuta soprattutto per una ruota dentata e una palma, simbolo del suo grande martirio. Porta anche un anello in riferimento al suo matrimonio mistico con Cristo e indossa degli abiti sfarzosi che ricordano le sue origini regali. Sotto la vediamo raffigurata nell’opera del Caravaggio.

 

arte,arte sacra,pittura,riconoscere i santi nelle opere,storia dell'arte,santi

Santa Caterina da Siena ha come sua caratteristica principale il giglio.

Sant’Elena è raffigurata di solito con abiti imperiali. I suoi simboli sono la croce e un piccolo modellino di Chiesa.

Santa Elisabetta viene rappresentata con sembianze di donna anziana che accompagna spesso suo figlio San Giovanni Battista.

San Francesco di Assise porta il saio e la cintura con tre nodi, che stanno a significare i tre voti che fece, quello di povertà, di castità e di obbedienza. Viene rappresentato spesso nelle opere anche con le stigmate alle mani e ai piedi.

Arcangelo Gabriele viene rappresentato nella celebre scena dell’Annunciazione, dove porge un giglio alla Vergine Maria e annuncia che presto sarà madre del bambino Gesù.

San Gerolamo Dottore della Chiesa viene raffigurato negli abiti rossi di cardinale e con il bastone pastorale. Ma anche in meditazione nel suo studio o seminudo come un eremita penitente. Lo accompagna quasi sempre un leone a cui secondo la leggenda tolse una spina dal piede. Sotto lo vediamo nell’opera di Antonello da Messina.

 

arte,arte sacra,pittura,riconoscere i santi nelle opere,storia dell'arte,santi

San Giacomo Maggiore è uno degli Apostoli di Gesù e viene raffigurato con una conchiglia, simbolo dei pellegrini. Porta anche un bastone, la bisaccia e un cappello. A volte viene rappresentato con un libro e una spada.

San Giorgio è colui che come un nobile cavaliere sconfisse il malvagio drago, simbolo del male. Viene raffigurato con una splendida armatura, con uno scudo e una bandiera in cui vi è l’immagine di una croce e su un cavallo bianco bellissimo. Lo vediamo qui in un opera di Raffaello.

 

arte,arte sacra,pittura,riconoscere i santi nelle opere,storia dell'arte,santi

San Giovanni Battista è stato il messaggero dell’avvenuta del Messia. Predicò nel deserto e battezzò le genti. Viene raffigurato con dei miseri stracci di pelle e con una croce spesso fatta di canna in una mano.

San Giovanni Evangelista è stato uno degli Apostoli di Gesù. Il suo simbolo è l’aquila. Porta il libro del Vangelo che scrisse o un rotolo di pergamena. A volte è raffigurato con un calice con serpente e un paiolo.

San Giuseppe è stato il padre terreno di Gesù Cristo e i suoi attributi sono il giglio, gli attrezzi del suo lavoro da falegname e il bastone fiorito.

San Gregorio Padre della Chiesa, viene raffigurato in abiti vescovili e regge un libro.

San Lorenzo è raffigurato con la graticola con cui è stato martirizzato.

San Luca Evangelista è il patrono dei pittori. Il suo attributo è il bue.

Santa Lucia viene rappresentata spesso con un vassoio su cui sono posti i suoi occhi strappati durante il suo martirio come narra la leggenda.

San Marco Evangelista è di solito accompagnato da un fiero leone alato.

San Matteo Apostolo e Evangelista è colui che scrisse il primo Vangelo. Viene rappresentato spesso accompagnato da un Angelo che lo aiuta e lo guida nella scrittura del Vangelo. (vedere l’immagine in alto).

San Michele Arcangelo è l’angelo che caccio Lucifero dal Paradiso. È rappresentato con una lucente armatura accompagnato da Satana o da un drago, simbolo del male sul quale è vincitore.

San Paolo Apostolo è vestito di una tunica e pallio. I suoi attributi sono un libro e la spada. A volte è raffigurato a terra, abbagliato dalla luce divina che lo fece convertire.

San Pietro Apostolo è stato il primo Pontefice. Il suo simbolo più famoso sono le chiavi del Paradiso. Viene spesso rappresentato dagli artisti crocifisso a testa in giù così come avvenne durante il suo martirio.

San Sebastiano viene sempre rappresentato legato ad una colonna mentre viene trafitto da numerose frecce in tutto il corpo a simbolo del suo martirio. Qui sotto l’opera del Mantegna.

 

arte,arte sacra,pittura,riconoscere i santi nelle opere,storia dell'arte,santi

Santo Stefano è stato il primo martire dopo l’avvento di Cristo. Gli attributi suoi sono le pietre con le quali fu ucciso durante il martirio.

Santa Teresa d’Avila è stata una suora carmelitana che viene rappresentata con il saio. I suoi attributi sono una freccia che la ferisce al cuore. Il cuore con il nome di Gesù abbreviato in IHS e una colomba.

 

Come riconoscere alcuni Santi nelle opere d’arte a tema religiosoultima modifica: 2012-10-09T15:26:00+00:00da kigei
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Post Navigation