L’arte e un pò di storia del Cinquecento.

La Gioconda di Leonardo dritta.jpgIl secolo Cinquecento è uno straordinario periodo in cui avvengono fatti storici molto importanti in tutta l’Europa. Infatti mentre le potenti Corti degli Spagnoli e dei Portoghesi erano alle prese con la conquista del nuovo territorio Americano, appena scoperto qualche anno addietro (Ottobre del 1492) dal navigatore Cristoforo Colombo, nel resto dell’Europa stavano avvenendo delle vere e proprie catastrofi sociali e delle rivoluzioni politiche e religiose. Ricordiamoci che il Cinquecento è il secolo in cui nasce la storica riforma protestante iniziata e portata avanti da Martin Lutero e tutto questo causa una forte reazione da parte dei potenti della Chiesa Cattolica, che cerca di rinnovarsi a sua volta e di opporsi con ogni forza al Protestantesimo. Nel 1545-1563, si arriva al famoso Concilio di Trento, attraverso il quale si favorisce la nascita e lo sviluppo di nuovi ordini religiosi. Nascono così alcuni ordini che diverranno famosi nel tempo, come per esempio quello dei Gesuiti. Purtroppo dobbiamo anche dire che la Chiesa Cattolica nel Cinquecento, arriverà ad usare anche degli strumenti di tortura e di morte per cercare di estorcere, fantomatiche verità a povera gente, ritenuta  in quel periodo addirittura streghe e stregoni. Questo è il periodo più buio per essa, nasce infatti il tristemente famoso Tribunale dell’Inquisizione come strumento di giustizia e di repressione verso gli oppositori della Chiesa Cattolica. Per mezzo di uomini religiosi, si arriverà a fare ogni violenza e le più crudeli torture, che mai uomo abbia visto e sentito e ,condannando al rogo moltissime persone innocenti, che avevano come unica colpa quella di essere o di pensarla in modo diverso dalle regole “ferree” imposte dall’Inquisizione. Persone che magari che erano malate di una qualche malattia mentale, di cui non si conoscevano bene le cause e che venivano tacciate come streghe o avversari della Chiesa.

Brevemente altri eventi storici importanti del Cinquecento furono il famoso Sacco di Roma, fatto dai “Lanzichenecchi” inviati dall’Imperatore Carlo V allora capo dell’Impero Asburgico, contro il Papa della Chiesa Cattolica e la partenza verso la metà del Cinquecento, del grande conquistatore Hernan Cortez alla volta del misterioso Messico.

 

Per quanto riguarda l’Arte del Cinquecento, si ha un rinnovamento radicale e tutto questo grazie all’opera di grandissimi Artisti i quali ognuno nel proprio campo artistico specifico, seppero per primi intuire e sviluppare alcune nuove idee e scoperte. Questi Artisti vengono ora con pieno merito riconosciuti e celebrati da tutta l’umanità. Tra i più famosi maestri dell’arte del Cinquecento possiamo citare Leonardo da Vinci, Michelangelo Buonarroti, Raffaello SanzioGiorgione da Castelfranco solo per fare alcuni dei nomi più illustri.

Gli storici e gli esperti dell’arte dividono il Cinquecento in due periodi distinti che sono conosciuti come: Il secondo Rinascimento ed il Manierismo o Tardo Rinascimento.

 

Leggiamo se vi fa piacere anche (viaggio verso alcuni dei più grandi Maestri di pittura del Cinquecento)

 

Il periodo del Secondo Rinascimento (chiamato anche dagli storici, periodo classico o periodo Maturo) è considerato una continuazione con un ulteriore sviluppo, delle idee artistiche iniziate nella seconda meta del Quattrocento ed arriva a svilupparsi fino a circa il 1520. In esso il linguaggio degli artisti si rinnova e si sviluppa prendendo però a modello spunto dalle antiche opere classiche e superando il rigido e severo razionalismo che esisteva nel secolo precedente. Gli artisti di questo periodo, vanno alla ricerca di principi e valori ben precisi, per poter realizzare le loro opere. Uno di questi principi è sicuramente l’ordine e l’equilibrio che deve avere una composizione artistica. Tutto deve essere perfettamente bilanciato ed armonico nello spazio circostante. Un altro importante principio per gli artisti del Secondo Rinascimento è quello di idealizzare le varie forme e le figure umane. Cioè anche se vengono prese dalla realtà esse devono essere riprodotte senza imperfezioni, perché devono andare oltre alla semplice e precisa (fotocopia) imitazione della realtà naturale, appunto vengono riprodotte come li vorrebbero vedere i nostri occhi e la nostra mente, ossia vedere la forma ideale.

Ilperiodo artistico chiamato Manierismo invece, si sviluppa all’incirca dal 1520 e arriva sino al 1590. Durante il Manierismo gli artisti vogliono riflettere la crisi di tutti quei valori intravisti nel Primo Rinascimento tra cui l’importanza e la centralità dell’uomo, la ragione che domina su tutto e sulla natura. Il termine “Manierismo”, deriva da una parola “alla maniera”, che spesso veniva utilizzata per indicare lo “stile” di un Artista. Per molti secoli questo termine fu però usato in modo dispregiativo, per definire magari un artista troppo artificioso, che era alla ricerca di un arte troppo ricca, pomposa, insomma “ricercata”. Gli artisti che facevano parte del Manierismo, dopo aver assimilato bene le varie lezioni di Michelangelo, di Raffaello e di altri grandi maestri, vanno alla ricerca di un nuovo stile, che possa superare anche l’equilibrio compositivo del classico. Iniziano così a studiare e a comporre opere molto particolari e complesse, articolate e a volte addirittura di difficile interpretazione. Nelle opere dei manieristi (così vengono chiamati gli artisti di questo genere), non vi è più un rapporto con la vera realtà naturale, le figure sono spesso sproporzionate e con atteggiamenti e posture innaturali, quasi contorte, (un esempio di tutto questo è descritto meravigliosamente nell’Affresco intitolato La caduta dei Giganti, dell’artista Giulio Romano, che possiamo vedere presso il Palazzo del Tè di Mantova).

vedi anche (Architettura del Cinquecento oppure La scultura del Cinquecento idee).

 

 

Un saluto a tutti i Lettori

Arte del Cinquecento – parliamo di storia dell’ arteultima modifica: 2010-01-14T14:52:00+00:00da kigei
Reposta per primo quest’articolo

5 Thoughts on “Arte del Cinquecento – parliamo di storia dell’ arte

  1. Ciao. Devo fare l’esame di storia contemporanea, mi daresti una mano?

    Grazie

  2. Ciao Federica, ancora non ho messo articoli sull’ arte contemporanea, però ti posso dare un consiglio. Prova a cercare arte contemporanea con Google o direttamente sul sito di Wikipedia, e vedrai che troverai molto materiale adatto per Te. Magari poi mi fai sapere Ok?
    Ti ringrazio per la tua visitina, Ciao Federica

  3. Pardon
    STORIA DELL’ARTE IN ITALIA E IN EUROPA NEL QUATTROCENTO E NEL CINQUECENTO.
    TIZIANO E LA PITTURA A VENEZIA NELLA PRIMA METÀ DEL CINQUECENTO.

    Ottimi i tuoi articoli!

  4. scusa, vorrei un approfondimento sul quattrocento.

  5. Salve lalalala, Lei può trovare qualche articolo sul Quattrocento in questo blog come ha chiesto. Per una ricerca veloce, le consiglio di usare il motore di Google che sta in alto sotto il titolo del blog che trova gli articoli inerenti alle parole chiavi. Basta che inserisca arte del quattrocento, e avrà alcuni articoli che la possono interessare.
    Arrivederci e Auguri di Buone Feste.
    Grazie per la sua visita.

Lascia un commento

Post Navigation