Il Futurismo in Italia è qualcosa che nasce quasi timidamente come un movimento letterario e culturale all’incirca nell’anno 1909 con l’intento di esaltare e di promuovere il grande progresso tecnologico e industriale che stava nascendo in quel periodo. Ma col tempo questo impulso futurista inizia a prendere più forza, divenendo poi una vera e propria grande rivoluzione culturale in molte aree geografiche del mondo civile, come l’Europa e la nostra stessa penisola. Questo grande cambiamento nella storia dell’uomo si era ben avviato soprattutto grazie all’avvento dell’industrializzazione e delle nuove grandi invenzioni, capaci di richiamare verso le grandi e moderne metropoli, migliaia e migliaia di giovani contadini che avevano abbandonato la “solita” vita di campagna per sperare in un futuro migliore per loro e i loro figli. Qui sotto vediamo una celebre opera d’arte futurista dell’artista italiano Giacomo Balla intitolata Dinamismo di un cane al guinzaglio del 1912, dove possiamo notare l’abilità di come viene reso il senso del movimento attraverso il moltiplicarsi delle linee e delle forme.

 

 

arte,storia dell' arte,pittura,arte - grandi maestri,futurismo

 

In questa fase di grande sviluppo economico e tecnologico, questa nuova corrente che venne denominata Futurismo, proprio per le idee e i concetti moderni a cui si ispirava, esaltava anche il mondo della produzione e quello della meccanica, proponendo un radicale rinnovamento di tante attività. Attività come quelle artistiche che dovevano con i loro lavori e le loro opere riflettere per esempio il “dinamismo” e la velocità con cui si muoveva in quel periodo la società che cambiava. Le città si riempivano di gente e di lavoratori che si muovevano freneticamente per trovare il loro posto nella società moderna e industriale mentre viceversa, le campagne andavano svuotandosi.

Alcuni esperti hanno affermato che il Futurismo è come un inno alla modernità e al progresso e che in esso si esalta l’azione ma anche la violenza pura, la sopraffazione e di conseguenza anche la guerra.

Sulla scia e l’entusiasmo del movimento letterario, alcuni artisti italiani vollero pubblicare nel 1910 un loro Manifesto dove vi erano inseriti i punti chiave del loro pensiero e della pittura futurista.

Le loro motivazioni sono simili a quelli dei cubisti e cioè cogliere il reale nel suo divenire come rappresentazione di fatti che accadono contemporaneamente o in istanti successivi. Però gli studi e le ricerche del Futurismo si concentrano soprattutto sul Dinamismo e sull’esaltazione della velocità.

I pittori futuristi per rendere il movimento delle cose nello spazio e nel tempo moltiplicano o scompongono l’immagine, aboliscono le regole della prospettiva tradizionale e si servono della linea che con le sue molteplici traiettorie costituisce una sorta di prolungamento dell’oggetto, in quanto indica la direzione del movimento e coinvolge lo spettatore nello spazio del dipinto.

Tra i più importanti e rappresentativi Artisti del Futurismo in Italia troviamo: Umberto Boccioni (1882-1916), Giacomo Balla (1871-1958) e Gino Severini (1883-1966).

Nell’opera di Boccioni in particolare è evidente l’interesse per la moderna società industriale, per l’acceso cromatismo e per l’esaltazione del movimento reso mediante l’uso delle linee-forza.

Sotto vediamo un celebre opera di Umberto Boccioni intitolata La città che sale del 1910.

Umberto Boccioni La città che sale 1910.JPG

11 Thoughts on “Il Futurismo – arte del primo Novecento

  1. rasaria on 12 aprile 2011 at 16:06 said:

    ciao mi servirebbe un sito bll sul futurismo mi potete dare una mano???? xk qua nn c’è niente!!!!!!!!!!!! grazie :) :) ;) ;) ;)

  2. kigei - Blog kigeiblog
    on 12 aprile 2011 at 17:12 said:

    Salve. Dipende da cosa cerca lei sul Futurismo. Io ho soltanto messo un breve articolo sul futurismo in questo blog che ancora devo aggiornare.
    Su Google (non qui sul mio blog, perche questo cerca solo nel blog), escono circa un milione e mezzo di risultati solo col termine futurismo. Le consiglio di partire da Wikipedia, e da li attraverso i link, può arrivare agli artisti più famosi e le loro opere futuristiche.
    Un saluto.

  3. Missy on 16 aprile 2011 at 21:27 said:

    ciao devo fare una ricerca sul futurismo e da wikipedia non so cosa selezionare (tra le cose importanti e non), quindi volevo chiederti delle informazioni, una scaletta sulle cose più importanti da cercare o un buon sito per fare la mia ricerca sul FUTURISMO. GRAZIE.

  4. carlo on 1 maggio 2011 at 11:37 said:

    davvero bell’articolo, fatto bene, un riassunto che spiega con precisione tutto ciò che è importante da sapere!!! Complimenti :)

  5. fede on 6 gennaio 2012 at 11:20 said:

    grazie per questo articolo ci sono scritte cose giuste e riassunte in modo da poter capire e poi a sua volta rispiegarlo in classe o a un amico..!!!

  6. Anna on 20 aprile 2012 at 17:32 said:

    Sisi, proprio bello questo blog! e l’articolo sul futurismo è proprio quello che cercavo ;D Grazie per le informazioniiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!

  7. mariia on 2 aprile 2013 at 18:31 said:

    ciao sto facendo la 3 media e ho scelto di fare il futurismo ma nn ho idea cosa dire e la prossima settimana devo fare un riassunto…mi puo aiutare???? xfavoree

  8. kigei - Blog kigeiblog
    on 4 aprile 2013 at 14:35 said:

    Ciao Maria. Beh come vedi puoi prendere spunto da questo articolo tanto per iniziare. Ti consiglio anche di cliccare sui link nell’articolo per andare a vedere qualche opera futuristica e il suo autore che potrai inserire nel tuo lavoro. Comunque trovi tanto materiale sia qui che in internet che ti aiutano davvero, ma per il resto devi essere tu a scrivere per la scuola e non qualche altro, giusto?
    Ciao

  9. matilde on 3 giugno 2013 at 18:16 said:

    molto bello grazie mille

Lascia un Commento

Post Navigation